Call of Duty espelle 14000 imbroglioni da Warzone e MW2

30/07/2023

Riassunto
  1. Intervento massiccio di Activision: oltre 14.000 account bannati per ragioni di cheating e hacking
  2. Perché questi ban sono stati attuati proprio ora?

Intervento massiccio di Activision: oltre 14.000 account bannati per ragioni di cheating e hacking

Activision ha recentemente bandito oltre 14.000 account per comportamenti fraudolenti in Call of Duty: Modern Warfare II e Warzone 2.

Una lotta lunga un decennio contro i cheater

Il titolo Call of Duty sta combattendo una guerra senza quartiere contro i truffatori da oltre un decennio. Nel 2021, Activision ha deciso di affrontare direttamente gli hacker, lanciando il suo sistema anti-cheat appositamente sviluppato, denominato 'RICOCHET'. Questo sistema ha subito diverse modifiche nel corso degli anni, come il miglioramento del rilevamento delle frodi. Grazie a questo, i giocatori scorretti non possono infliggere danni né visualizzare allucinazioni, e per i recidivi sono previsti ban a livello hardware.

Attacco alla radice del problema: i produttori di cheat

L'iniziativa anti-cheat di Activision è stata utilizzata non solo per prendere di mira i giocatori scorretti, ma anche per colpire alla radice i creatori dei cheat. Il principale servizio, EngineOwning, è stato multato per 3 milioni di dollari di danni a favore di Activision nell'ottobre 2022. Casi pubblici di grande portata come questi hanno dimostrato di ridurre drasticamente la minaccia, colpendo i cheater al cuore e ponendo un esempio per gli hacker attuali e futuri.

Ultima ondata di ban: oltre 14.000 account sospesi

Nell'ultima ondata di ban, oltre 14.000 account sono stati sospesi a seguito delle indagini sui produttori di software per hacking. Molte fonti ritengono che ciò sia legato agli account che utilizzano i popolari servizi di cheating di EngineOwning e InterWebz, a causa dell'impossibilità per gli utenti di accedere.

Perché questi ban sono stati attuati proprio ora?

Activision si sta preparando per l'imminente aggiornamento della Stagione 5 sia per il gioco principale Modern Warfare II che per Warzone 2, previsto per il lancio il 2 agosto 2023. A causa del malcontento ancora presente nella community riguardo agli hacker in Call of Duty, è fondamentale per gli sviluppatori garantire che l'integrità del gioco sia preservata e pronta per l'afflusso di giocatori al momento del rilascio.

La Stagione 5 arriverà con una nuova ondata di contenuti, che includerà mappe, armi, modalità di gioco e operatori sia per il multiplayer normale che per Warzone.

Per un elenco completo di tutte le novità in arrivo con la Stagione 5, segui il link per consultare l'intera roadmap.

Se vuoi conoscere altri articoli simili a Call of Duty espelle 14000 imbroglioni da Warzone e MW2, puoi visitare la categoria eSports.

Redazione Farantube Italia

Scopri le ultime guide e notizie scritte dalla redazione di Farantube, ci dedichiamo alla scrittura di contenuti di altissima qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie per garantire una migliore esperienza di navigazione ai suoi utenti. I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati sul tuo dispositivo quando visiti un sito web. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di terze parti per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Se desideri saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra Politica sui cookie. Cliccando sul pulsante \"Accetto\", acconsenti all\'uso dei cookie. Se non desideri accettare i cookie, puoi rifiutarli modificando le impostazioni del tuo browser. Altro

This site is registered on wpml.org as a development site.